Festa popolare per i 50 anni di Mistero Buffo

Festa popolare per i 50 anni di Mistero Buffo

Lunedì 14 ottobre 2019
Alle 20 presso Sala I Maggio / Teatro Sassetti – Milano
Con LUCIA VASINI, MARIO PIROVANO, MAURIZIO ACCATTATO, i PUMI, EXTRA-Ordinaire-PIC e OMPHALOZ
Serata a ingresso gratuito (e uscita consapevole) con prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti.   

Per la straordinaria ricorrenza dei 50 anni di Mistero Buffo di Dario Fo, rappresentato la prima volta il 30 maggio 1969 nell’Aula Magna dell’Università Statale di Milano, e in questi mesi in scena di nuovo grazie a grandi attori come Mario Pirovano (al Piccolo Teatro Grassi dall’8 al 20 ottobre), Lucia Vasini (da novembre in vari teatri italiani), che portano avanti la tradizione della Compagnia Teatrale Fo Rame, insieme alle Compagnie Teatrali sparse in tutto il mondo che hanno ricevuto l’autorizzazione a portare in scena le opere di Dario Fo e Franca Rame; oggi anche la Scuola di Arti Circensi e Teatrali capitanata da Maurizio Accattato vuole rendere un appassionato e gioioso omaggio a questo caposaldo della cultura teatrale moderna.

Lunedì 14 ottobre dalle ore 20 alla Sala I Maggio /Teatro Sassetti, nel cuore del quartiere Isola a Milano, l’omaggio sarà una vera Festa popolare per i 50 anni di Mistero Buffo.

La festa sarà aperta e popolare, proprio come Dario Fo intendeva che dovesse essere il Teatro, e a fare gli onori di casa e accogliere il pubblico ci saranno prima di tutto i PIC, quei bambini con grandi sogni (oggi grandi, ma sognano ancora), che il 27 maggio 2006 accolsero con tanto entusiasmo Dario Fo quando inaugurò la prima edizione del MILANO CLOWN FESTIVAL, la celebre manifestazione diretta da Maurizio Accattato dedicata al clown e al Teatro di strada che da allora si tiene ogni durante il Carnevale. Allora, proprio nella Sala I Maggio – uno dei luoghi più ricchi di storia e cultura popolare del quartiere – nacquero infatti anche i PIC del Pronto Intervento Clown e il celebre Nobel-giullare fu nominato ‘primo PIC’, attorniato da bambini e ragazzi catturati dalla sua incredibile arte affabulatoria.

I bambini di allora sono diventati EXTRA-Ordinaire-PIC, e guidati da Maurizio Accattato alias Moriss, in una formazione d’assalto giocoso internazionale (data la provenienza mista di tutti loro), sono in missione per ‘assaltare giocosamente’ questa città che, come diceva Dario Fo, “si prende tanto sul serio…”

Sarà poi la volta de I PUMI, la compagnia di sedicenti acrobati-clown senegalesi, guidati dal loro maestro keniota, da cui hanno ereditato l’arte dell’acrobatica ma non… il colore della pelle.

Seguirà la Compagnia OMPHALOZ, il duo italo-francese che ha girato per le piazze di tutta Europa, regalando poesia, risate ed emozioni dall’alto del trapezio.

Per rendere speciale questa serata gli attori Lucia Vasini, Mario Pirovano, e lo stesso Maurizio Accattato, saliranno sul palco per raccontare la nascita di Mistero Buffo, la loro esperienza diretta, e alcuni aneddoti per ricordare l’amicizia con Dario Fo e Franca Rame.

Cenni biografici:

LUCIA VASINI è considerata una delle più grandi attrici del panorama teatrale italiano, con una carriera teatrale iniziata a soli 17 anni, il diploma all’Accademia del Piccolo Teatro di Milano, studi all’estero con nomi di prestigio e l’incontro importante con Dario Fo e Franca Rame. In questo 2019 la troviamo sui palcoscenici italiani con “Mistero Buffo – Parti femminili”: i monologhi recitati da Franca Rame che trovarono il loro posto in questo capolavoro del teatro italiano. Per questo omaggio a Franca, Jacopo Fo ha scritto ad hoc i prologhi che presentano il racconto della “Nascita di Eva” che si ritrova da sola nel paradiso terrestre, già grande, e lo storico monologo di Maria alla croce.

MARIO PIROVANO è un attore autodidatta, “cresciuto” alla scuola dei due grandi artisti, che da oltre 25 anni porta in Italia e all’estero i loro spettacoli. Ma soprattutto Mario Pirovano è il protagonista di “Mistero Buffo” al Piccolo Teatro Grassi, in scena da martedì 8 a domenica 20 ottobre. È il 1983 quando Mario Pirovano incontra per la prima volta Dario Fo e Franca Rame in Inghilterra; nello stesso anno entra a far parte della loro Compagnia Teatrale partecipando a tutti gli spettacoli con svariati ruoli e mansioni, fino a quando, nel 1991, debutta da protagonista portando in scena Mistero Buffo con la regia dello stesso Dario Fo.

Appuntamento, questo al Piccolo Teatro Grassi, imperdibile per Milano! Infatti la missione dei PIC comincerà proprio l’8 ottobre in occasione della prima di “Mistero Buffo” al Teatro Grassi con Mario Pirovano, e proseguirà ogni giorno fino a lunedì 14 con un’azione sul campo, lungo il percorso dal loro quartier generale dell’Isola, passando per le strade con i nuovi grattacieli e Corso Como fino ad approdare al Teatro Grassi, con l’obiettivo di trascinare gli oziosi viandanti che si troveranno sul loro cammino, con un’operazione di coinvolgimento extra-ordinario.

MAURIZIO ACCATTATO ha debuttato in televisione nel 1987 proprio accanto ai suoi maestri Dario Fo e Franca Rame, con i quali ha vissuto un lungo sodalizio artistico come attore in Compagnia oltre che in svariate occasioni culturali cittadine, come nel 2006 col battesimo del progetto PIC. L’arte della provocazione da cui nasce questo movimento viene da una vera e propria necessità che Maurizio Accattato ha ereditato dal suo maestro, l’importante lascito che da oltre venticinque anni tramanda ai giovani che gravitano attorno alla sua Scuola.

L’omaggio a Dario Fo è dunque dovuto, e la giornata sarà quindi tutta dedicata alla sua Arte, che vede la figura del Clown (o buffone) come massima espressione di libertà, protesta, gioia e, diciamolo, anche verità.
– Oh, gente, venite qui che c’è il giullare! Giullare son io, che salta e piroetta e che vi fa ridere, che prende in giro i potenti e vi fa vedere come sono tronfi e gonfi i palloni che vanno in giro a far guerre dove noi siamo gli scannati, e ve li faccio sfigurare, gli tolgo il tappo e … pffs… si sgonfiano. Venite qui che è l’ora e il luogo che io faccia da pagliaccio, che vi insegni. Faccio il saltino, faccio la cantatina, faccio i giochetti! Guarda la lingua come gira! Sembra un coltello, cerca di ricordartelo.
– Ma io non sono stato sempre … e questo che vi voglio raccontare, come sono nato.


Il legame tra la Scuola di Arti Circensi e Teatrali, promotrice della serata, e l’Arte di Dario Fo è dunque fortissimo e ha radici lontane. Da quel 27 maggio 2006 a oggi, Sala I Maggio in cui ha sede la Scuola sono passati centinaia di artisti, compagnie e clown di fama internazionale tra cui il medico-clown Patch Adams, il grande Leo Bassi, Avner Eisenberg, Jango Edwards ma anche gli ultimi due Sindaci di Milano, Giuliano Pisapia e Beppe Sala. Ma soprattutto sono passati tanti bambini e ragazzi, che vi hanno trovato uno strumento per relazionarsi con il mondo in maniera aperta ma disciplinata. Il clown ci insegna a giocare con tutto: con i sensi, con gli oggetti, con il silenzio, con gli spazi, ma soprattutto con le cose dimenticate o apparentemente casuali. Un gioco vero, capace di esorcizzare i disagi, la paura, le insicurezze, per poter così amare e affrontare noi stessi, per poi uscire ad amare gli altri.

La FESTA POPOLARE PER I 50 ANNI DI MISTERO BUFFO sarà allora anche l’occasione per inaugurare l’anno accademico 2019-2020 (il 27° d’attività della Scuola) con la riapertura dei corsi annuali di clown, mimo, acrobatica e giocoleria per adulti principianti e professionisti, oltre che per bambini dai 4 anni in su. Clown – Mimo – Giocoleria – Acrobatica – Recitazione – Tessuti Aerei – Clownterapia e – novità 2020 – Scuola di Circo per Famiglia! Alla scuola collaborano insegnanti-clown specializzati nelle materie tecniche quali acrobatica e giocoleria, affiancati periodicamente dagli ‘insegnanti di passaggio’, ovvero artisti provenienti dal Teatro, dal mondo delle arti circensi e teatrali e dell’arte di strada che, oltre a illustrare il loro percorso professionale agli allievi, terranno delle lezioni altamente specifiche sulle molte discipline che compongono il programma dei corsi, che avranno inizio giovedì 17 ottobre.

Per maggiori informazioni:

Sala I Maggio / Teatro Sassetti: Via Sebenico, 21 – Milano (quartiere Isola) Telefono 02 91 70 50 29 – 348 60 54 623
www.scuolaarticircensiteatrali.com |
www.milanoclownfestival.it |

var c = document.body.className; c = c.replace(/woocommerce-no-js/, 'woocommerce-js'); document.body.className = c;